lunedì 24 novembre 2014
 
HOMECRONACAPOLITICAECONOMIACULTURA&SPETTACOLISPORTL'ALTRO PREMIOFOTOTECA REDAZIONECONTATTI
Condividi su FacebookCRONACA
Mèdonne du Tremelizze
e pellegrini



 

 

06/05/2012   Venerdì 4 alle 16.30 processionalmente è stata trasferita presso la Parrocchia S. Gennaro dal Santuario Madonna dei Martiri l'icona della nostra Patrona per questo periodo chiamata "Madonna del Tremolizzo" (terremoto) da cui Molfetta fu risparmiata l'11 maggio 1560 nonostante il suo largo spettro.
Per la ricorrenza ogni anno, a turno, le parrocchie molfettesi sviluppano un programma di preghiere fino al giorno 11 quando l'icona viene riportata nel Santuario dove alla presenza del sindaco è offerto l'olio con cui per tutto l'anno liturgico arderà la lampada artistica collocata davanti alla Madonna.
Di questo evento ha dato notizia sul settimanale diocesano "Luce e Vita" e sul suo supplemento mensile "In comunione" curato dalla Parrocchia S. Gennaro, il nostro collaboratore prof. Cosmo Tridente, massimo esperto molfettese sull'argomento, trattato qualche anno fa in un opuscolo.
Nello stesso bollettino parrocchiale è riportato anche un servizio di Nino Del Rosso che informa sul passaggio di un gruppo di pellegrini provenienti dall'Abruzzo che ogni anno si ferma presso la Parrocchia per rifocillarsi prima di riprendere il viaggio per Bari, dove essere presenti il giorno 8 festa del Patrono S. Nicola.
Quest'anno il nostro obiettivo fotografico ha colto la presenza di un gruppo di pellegrini provenienti da Vasto.
Vale la pena assistere al momento del commiato quando, come scrive Nino Del Rosso, "si dispongono a rendere omaggio alla Vergine procedendo all'indietro senza mai voltare le spalle alla Madre... momento che non manca di commuovere l'osservatore”.
Questo riferimento è per un gruppo di pellegrini che anche nella loro terra d'origine venerano la Madonna del Buon Consiglio.
Quest'anno eccezionalmente l'omaggio è stato fatto all'icona della Madonna dei Martiri.
A parte le acclarate competenze del citato prof. Cosmo Tridente, segnaliamo con piacere la presenza, della redazione del bollettino parrocchiale "In cammino", del nostro collaboratore Pietro Angione e del direttore 2010-2011 de "l'altra Molfetta" Giuseppe Marino de Robertis.
Caterina Salvemini

di redazione@laltramolfetta.it    
Novembre
Copertina
ULTIME NOTIZIEUltime Notizie
CULTURA
Nuovo abbonamento l'altra Molfetta:
in omaggio il libro su don Tonino
CULTURA
Dipingo dunque esisto!
Gaetano Grillo e l'Arte
ATTUALITÀ
Dal “cuore” dei molfettesi
alla C.A.S.A. di don Tonino
SCUOLA
Il Liceo Classico manifesta
contro la violenza sulle donne
CULTURA
FILIPPO CIFARIELLO
La vita, l'arte, gli amori
SCUOLA
Al Liceo Fornari si parla di
giovani e affettività
L'altra Molfetta

Condividi su FacebookCRONACA
Mèdonne du Tremelizze
e pellegrini



 

 

06/05/2012   Venerdì 4 alle 16.30 processionalmente è stata trasferita presso la Parrocchia S. Gennaro dal Santuario Madonna dei Martiri l'icona della nostra Patrona per questo periodo chiamata "Madonna del Tremolizzo" (terremoto) da cui Molfetta fu risparmiata l'11 maggio 1560 nonostante il suo largo spettro.
Per la ricorrenza ogni anno, a turno, le parrocchie molfettesi sviluppano un programma di preghiere fino al giorno 11 quando l'icona viene riportata nel Santuario dove alla presenza del sindaco è offerto l'olio con cui per tutto l'anno liturgico arderà la lampada artistica collocata davanti alla Madonna.
Di questo evento ha dato notizia sul settimanale diocesano "Luce e Vita" e sul suo supplemento mensile "In comunione" curato dalla Parrocchia S. Gennaro, il nostro collaboratore prof. Cosmo Tridente, massimo esperto molfettese sull'argomento, trattato qualche anno fa in un opuscolo.
Nello stesso bollettino parrocchiale è riportato anche un servizio di Nino Del Rosso che informa sul passaggio di un gruppo di pellegrini provenienti dall'Abruzzo che ogni anno si ferma presso la Parrocchia per rifocillarsi prima di riprendere il viaggio per Bari, dove essere presenti il giorno 8 festa del Patrono S. Nicola.
Quest'anno il nostro obiettivo fotografico ha colto la presenza di un gruppo di pellegrini provenienti da Vasto.
Vale la pena assistere al momento del commiato quando, come scrive Nino Del Rosso, "si dispongono a rendere omaggio alla Vergine procedendo all'indietro senza mai voltare le spalle alla Madre... momento che non manca di commuovere l'osservatore”.
Questo riferimento è per un gruppo di pellegrini che anche nella loro terra d'origine venerano la Madonna del Buon Consiglio.
Quest'anno eccezionalmente l'omaggio è stato fatto all'icona della Madonna dei Martiri.
A parte le acclarate competenze del citato prof. Cosmo Tridente, segnaliamo con piacere la presenza, della redazione del bollettino parrocchiale "In cammino", del nostro collaboratore Pietro Angione e del direttore 2010-2011 de "l'altra Molfetta" Giuseppe Marino de Robertis.
Caterina Salvemini

di redazione@laltramolfetta.it