venerdì 18 agosto 2017
 

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

HOMECRONACAPOLITICAECONOMIACULTURA&SPETTACOLISPORTL'ALTRO PREMIOFOTOTECA REDAZIONECONTATTI
CRONACA

Lettera aperta a
Tommaso Minervini



07/08/2017   Lettera aperta a Tommaso Minervini
(ne avevamo già parlato il 29 luglio scorso sul nostro sito)



Preg.mo Sig. Sindaco, alcuni giorni fa, precisamente venerdì 4 agosto u.s., sfidando i 50º percepiti dell'anticiclone africano, mi sono avventurato, alle ore 12.20, sulla strada pensile della muraglia in compagnia di un carissimo amico (non ci siamo imbattuti in alcuna transenna amovibile), ormai residente al nord, ma, innamorato della sua terra d'origine, ancora proprietario/contribuente di un appartamento nel centro storico. Dinanzi alle nostre fosche pupille si sono parate le più fantasiose, fantasmagoriche, autocratiche visioni. Non so quanti mq misuri complessivamente la strada in questione, ma credo che ormai ben pochi siano gli spazi a disposizione dei cittadini e dei malcapitati turisti. Tavoli, ombrelloni, fioriere, verande privè, mutande stese al sole e contatori del gas in bella mostra, alcuni invero "tutelati" (ma guarda!) da gabbie posizionate sul suolo… pubblico (?) la facevano da padroni.
Alla luce di tali riscontrabilissimi dati, appare ancor più stravagante la Sua ordinanza n. 41979 del 21/7/2017.
Un fraterno consiglio, caro Sindaco: si dedichi ad altro, lasci ai castellani ed ai loro valvassori e valvassini l'onere di difendere una proprietà ormai, di fatto, privata. Ahinoi!
Con stima

M.G.A.


di redazione@laltramolfetta.it
Agosto
Copertina
ULTIME NOTIZIEUltime Notizie
ATTUALITÀ
Inciviltà e
lassismo
CULTURA
Ti Fiabo e Ti Racconto
Programma 22-24 agosto
CULTURA
Una pirotecnica serata
all'insegna del buonumore
LUTTO
Ultim'ora. Scomparso
il Comm. Ilarione Azzollini
CULTURA
Assunzione della
Beata Vergine Maria
ATTUALITÀ
Ferragosto
sicuro
L'altra Molfetta

Condividi su FacebookCRONACA
Lettera aperta a
Tommaso Minervini



07/08/2017   Lettera aperta a Tommaso Minervini
(ne avevamo già parlato il 29 luglio scorso sul nostro sito)



Preg.mo Sig. Sindaco, alcuni giorni fa, precisamente venerdì 4 agosto u.s., sfidando i 50º percepiti dell'anticiclone africano, mi sono avventurato, alle ore 12.20, sulla strada pensile della muraglia in compagnia di un carissimo amico (non ci siamo imbattuti in alcuna transenna amovibile), ormai residente al nord, ma, innamorato della sua terra d'origine, ancora proprietario/contribuente di un appartamento nel centro storico. Dinanzi alle nostre fosche pupille si sono parate le più fantasiose, fantasmagoriche, autocratiche visioni. Non so quanti mq misuri complessivamente la strada in questione, ma credo che ormai ben pochi siano gli spazi a disposizione dei cittadini e dei malcapitati turisti. Tavoli, ombrelloni, fioriere, verande privè, mutande stese al sole e contatori del gas in bella mostra, alcuni invero "tutelati" (ma guarda!) da gabbie posizionate sul suolo… pubblico (?) la facevano da padroni.
Alla luce di tali riscontrabilissimi dati, appare ancor più stravagante la Sua ordinanza n. 41979 del 21/7/2017.
Un fraterno consiglio, caro Sindaco: si dedichi ad altro, lasci ai castellani ed ai loro valvassori e valvassini l'onere di difendere una proprietà ormai, di fatto, privata. Ahinoi!
Con stima

M.G.A.


di redazione@laltramolfetta.it