martedì 25 aprile 2017
 

Santo del giorno

san francesco d'assisi pastore e martire

HOMECRONACAPOLITICAECONOMIACULTURA&SPETTACOLISPORTL'ALTRO PREMIOFOTOTECA REDAZIONECONTATTI
CULTURA

Volume Vito Cozzoli
Sviluppo e Innovazione



18/04/2017   Recensione

SVILUPPO E INNOVAZIONE.
Idee esperienze e policy per la competitività del Paese.
Jovene Editore 2017, pp. 263, € 28,00



Vito Cozzoli, già Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico dal 2014 al 2016, ha appena dato alle stampe, per Jovene Editore 2017, un interessante volume che raccoglie gli interventi tenuti nel delicato e prestigioso incarico ministeriale, che consentono di ripercorrere, in modo organico, l’intensa esperienza per la progettazione e la realizzazione di politiche economiche per lo sviluppo del Paese.
I 46 interventi, contenuti nelle 7 sezioni delle quali si compone il volume, opportunamente revisionati e rielaborati, sono stati selezionati dall’Autore tra quelli ben più numerosi da lui svolti, in Italia e all’estero, proprio in qualità di Capo di Ga­binetto del Ministro dello Sviluppo economico.
L’opera - che si avvale della autorevole prefazione di Giovanni Pitruzzella, Presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato –affronta le seguenti tematiche alle quali sono dedicate le corpose sezioni : la politica industriale e gli incentivi alle imprese; le Smart Cities; l’innovazione e la digitalizzazione; le crisi d’impresa; l’energia; il Made in Italy e l’attrazione degli investimenti; le telecomunicazioni e le emissioni filateliche.
Non a caso, il crinale delle ridette sezioni del volume, ripercorre i principali ambiti di attività di quel ministero negli anni 2014-2016, e costituisce uno snodo fondamentale per l’attuazione di politiche pubbliche cruciali per la competitività del sistema eco­nomico e produttivo.
Dalla lettura degli interventi di Cozzoli emerge un impegno costante nella direzione del carattere innovativo delle proposte formulate e dei dossier affrontati. E, oltre ai significativi risultati di quel lavoro ministeriale, nel supporto ai processi di innovazione e mo­dernizzazione del comparto produttivo del Paese, gli interventi possono ben consi­derarsi anche punti di ri-partenza per lo stimolo all’economia del Paese.
In particolare, il filo conduttore che attraversa le tematiche del volume sembra essere quello del cambiamento digitale, come fattore di sviluppo e dell’importanza di investire nell’innovazione, perchè quello della digitalizzazione – come bene annota il Presidente Pitruzzella - è “un fenomeno non limitato al settore delle reti di telecomunicazione, dell’informatica e dei contenuti immateriali, ma che incide trasversalmente su tutti i settori economici – anche quelli più tradizionali – cambiando irreversibilmente le filiere produttive, i rapporti business to business nonchè le attività commerciali al dettaglio e i comportamenti di acquisto dei consumatori”.
Il lavoro di Cozzoli al Mise rappresenta una buona semina e – puntualizza Pitruzzella – “getta anche un ponte verso il futuro, ponendo le premesse affinchè la riflessione e, soprattutto, l’azione sui tanti cantieri rimasti aperti prosegua, giovandosi di una linea di conti­nuità con quanto già fatto È questa, del resto - cioè la continuità delle politiche di sviluppo - la condizione perchè gli enzimi della concorrenza e dell’innovazione, che si cerca faticosamente di inoculare nel Paese, riescano a rivitalizzare un’economia altri­menti destinata a rimanere fragile e senza anticorpi”
Insomma l’Autore, con questa pubblicazione, ha voluto lasciare una traccia operativa – che trasuda impegno, dedizione e professionalità – all’esito di quella che definisce “una bellissima ed entusiasmante esperienza al servizio del Paese”.
Ricordiamo che Vito Cozzoli è Consigliere Capo Servizio della Camera dei Deputati, Avvocato Cassazionista, già Capo dell’Avvocatura della Camera, Professore a contratto di Diritto Pubblico e di Diritto Industriale. E’ autore di numerosi saggi di diritto costituzionale e parlamentare, nonchè di diritto pubblico dell’economia.

Tommaso Poli

di redazione@laltramolfetta.it
Aprile
Copertina
ULTIME NOTIZIEUltime Notizie
POLITICA
Pubblicità elettorale 2017
l'altra Molfetta
ATTUALITÀ
Molfetta Night Run, conto alla
rovescia per la “festa della corsa”
COMUNE INFORMA
Il tour
del ri-ciclo
CRONACA
Libera Molfetta. Il difficile
ruolo dell’amministratore
POLITICA
Sen. Azzollini: Tommaso Minervini
ha gettato la maschera
CRONACA
Liberatorio Politico.
Sul cantiere di Via Gesmundo.
L'altra Molfetta

Condividi su FacebookCULTURA
Volume Vito Cozzoli
Sviluppo e Innovazione



18/04/2017   Recensione

SVILUPPO E INNOVAZIONE.
Idee esperienze e policy per la competitività del Paese.
Jovene Editore 2017, pp. 263, € 28,00



Vito Cozzoli, già Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico dal 2014 al 2016, ha appena dato alle stampe, per Jovene Editore 2017, un interessante volume che raccoglie gli interventi tenuti nel delicato e prestigioso incarico ministeriale, che consentono di ripercorrere, in modo organico, l’intensa esperienza per la progettazione e la realizzazione di politiche economiche per lo sviluppo del Paese.
I 46 interventi, contenuti nelle 7 sezioni delle quali si compone il volume, opportunamente revisionati e rielaborati, sono stati selezionati dall’Autore tra quelli ben più numerosi da lui svolti, in Italia e all’estero, proprio in qualità di Capo di Ga­binetto del Ministro dello Sviluppo economico.
L’opera - che si avvale della autorevole prefazione di Giovanni Pitruzzella, Presidente dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato –affronta le seguenti tematiche alle quali sono dedicate le corpose sezioni : la politica industriale e gli incentivi alle imprese; le Smart Cities; l’innovazione e la digitalizzazione; le crisi d’impresa; l’energia; il Made in Italy e l’attrazione degli investimenti; le telecomunicazioni e le emissioni filateliche.
Non a caso, il crinale delle ridette sezioni del volume, ripercorre i principali ambiti di attività di quel ministero negli anni 2014-2016, e costituisce uno snodo fondamentale per l’attuazione di politiche pubbliche cruciali per la competitività del sistema eco­nomico e produttivo.
Dalla lettura degli interventi di Cozzoli emerge un impegno costante nella direzione del carattere innovativo delle proposte formulate e dei dossier affrontati. E, oltre ai significativi risultati di quel lavoro ministeriale, nel supporto ai processi di innovazione e mo­dernizzazione del comparto produttivo del Paese, gli interventi possono ben consi­derarsi anche punti di ri-partenza per lo stimolo all’economia del Paese.
In particolare, il filo conduttore che attraversa le tematiche del volume sembra essere quello del cambiamento digitale, come fattore di sviluppo e dell’importanza di investire nell’innovazione, perchè quello della digitalizzazione – come bene annota il Presidente Pitruzzella - è “un fenomeno non limitato al settore delle reti di telecomunicazione, dell’informatica e dei contenuti immateriali, ma che incide trasversalmente su tutti i settori economici – anche quelli più tradizionali – cambiando irreversibilmente le filiere produttive, i rapporti business to business nonchè le attività commerciali al dettaglio e i comportamenti di acquisto dei consumatori”.
Il lavoro di Cozzoli al Mise rappresenta una buona semina e – puntualizza Pitruzzella – “getta anche un ponte verso il futuro, ponendo le premesse affinchè la riflessione e, soprattutto, l’azione sui tanti cantieri rimasti aperti prosegua, giovandosi di una linea di conti­nuità con quanto già fatto È questa, del resto - cioè la continuità delle politiche di sviluppo - la condizione perchè gli enzimi della concorrenza e dell’innovazione, che si cerca faticosamente di inoculare nel Paese, riescano a rivitalizzare un’economia altri­menti destinata a rimanere fragile e senza anticorpi”
Insomma l’Autore, con questa pubblicazione, ha voluto lasciare una traccia operativa – che trasuda impegno, dedizione e professionalità – all’esito di quella che definisce “una bellissima ed entusiasmante esperienza al servizio del Paese”.
Ricordiamo che Vito Cozzoli è Consigliere Capo Servizio della Camera dei Deputati, Avvocato Cassazionista, già Capo dell’Avvocatura della Camera, Professore a contratto di Diritto Pubblico e di Diritto Industriale. E’ autore di numerosi saggi di diritto costituzionale e parlamentare, nonchè di diritto pubblico dell’economia.

Tommaso Poli

di redazione@laltramolfetta.it